Mercato Tutelato destinato a chiusura naturale tra il 2026 e il 2032

-

A fronte dell’ulteriore rinvio della fine del Servizio di Maggior Tutela Selectra, la società di consulenza che accompagna i consumatori nella scelta delle tariffe e nelle rispettive pratiche contrattuali, ha ipotizzato vari scenari dell’estinzione “naturale” del Tutelato. La domanda alla quale Selectra ha cercato di rispondere è: quando terminerebbe il Servizio di Maggior Tutela, in maniera organica, senza una scadenza definita dalle autorità?

Entrambi gli scenari sviluppati – uno di base e l’altro più ottimista – prevedono che nel 2020 il Mercato Libero dell’energia elettrica superi il Mercato di Maggior Tutela per numero di punti di fornitura di tipo domestico.

Ipotizzando il naturale passaggio degli utenti al Mercato Libero senza una scadenza del Tutelato, lo scenario accelerato calcolato da Selectra prevede un totale conseguimento del Mercato Libero già nel 2026, mentre il prospetto di base, più conservativo, lo posticipa al 2032.

Lo scenario di base si appoggia sui dati dell’andamento del mercato dal 2008 fino ad oggi e prevede il mantenimento dei trend e degli atteggiamenti dimostrati dai consumatori nei confronti del Mercato Libero negli ultimi 3 anni.

Lo scenario ottimista invece tiene conto del miglioramento delle condizioni del Mercato Libero dell’energia che si è verificato negli ultimi anni: affermazione di nuovi fornitori, miglioramenti tecnici, maggiore consapevolezza degli utenti. Sostenuto da offerte più convenienti e personalizzate con nuovi servizi e da campagne di comunicazione efficaci, sia da parte dell’Autorità che da parte del business, il passaggio al Mercato Libero potrebbe accelerarsi nei prossimi anni e concludersi già nel 2026 anche senza interventi regolatori.

“Stiamo notando con soddisfazione che l’atteggiamento degli utenti nei confronti del Mercato Libero sta assumendo un carattere sempre più positivo, – commenta Antoine Arel, co-fondatore di Selectra Italia. – Informare il cliente e renderlo più consapevole e fiducioso è un lavoro che crediamo di dover portare avanti insieme agli altri player del settore per contribuire così al passaggio al Mercato Libero”.