Materie prime

I metalli sono tutt’altro che arrugginiti

-

L’asset class ha guadagnato il 35% (in euro) negli ultimi 12 mesi, giustificando il sovrappeso sulle commodity introdotto da Robeco nel suo portafoglio multi-asset in questo periodo lo scorso anno. Tale sovrappeso sarà ora mantenuto alla luce di una serie di fattori positivi per le materie prime, che beneficeranno del… Continua »


Ecco perché il rame registra performance da fuoriclasse

-

Il rame è il terzo metallo più utilizzato al mondo, dopo il ferro e l’alluminio ed è principalmente impiegato in settori fondamentalmente ciclici, come quelli delle costruzioni industriali e dei macchinari per la produzione industriale. Un’importante subcategoria dei ciclici (ovvero dei settori che beneficiano per primi dalla ripresa economica) è… Continua »



5 motivi per credere in un nuovo super ciclo per le commodity

-

Le commodity da tempo non sono più popolari tra gli investitori, ma di recente hanno goduto di buone performance, superando gli indici azionari per la prima volta dopo molti anni. L’aumento della domanda incrociata di materie prime da parte della Cina, la maggiore disciplina dell’offerta nel settore petrolifero e gli… Continua »


Russia: migliorano le prospettive grazie a petrolio e gas

Team CEE e Global Emerging Markets - Raiffeisen Capital Management -

L’economia della Russia è calata “solo” del 3,1% nell’anno della pandemia 2020, molto meno di quanto inizialmente temuto. Tuttavia anche i redditi reali sono diminuiti significativamente, del 3,5% circa. Ciò significa che ora sono circa il 10% sotto il livello del 2013. Di conseguenza, nonostante la performance economica relativamente robusta,… Continua »


Un asset per battere l’inflazione

-

Per l’oro il 2021 è iniziato all’insegna di elevate aspettative dopo un 2020 da record con il prezioso che ha messo a segno nuovi record storici toccando i 2.050 dollari l’oncia. Al contrario di quanto si aspettavano i più, il metallo giallo ha invece messo a segno la peggior partenza… Continua »


Il calo dell’oro non durerà a lungo

-

I rischi nel breve termine per l’oro sono al ribasso. Il recente irrigidimento della curva dei rendimenti USA e il miglioramento del sentiment di rischio hanno portato a un calo dei prezzi dell’oro, da 1.950 a 1.790 dollari l’oncia. Gli investitori hanno leggermente spostato i portafogli dall’oro verso asset a… Continua »



Argento: cosa c’è dietro l’impennata del prezzo?

-

L’argento è sotto i riflettori questa settimana, dopo che la famosa community WallStreetBets su Reddit ha evidenziato il valore fondamentale nell’acquisto di argento ai livelli attuali. I post online sono stati il catalizzatore dell’aumento dei flussi e della consapevolezza degli investitori retail. Lo scorso giovedì 28 gennaio, il popolare ETF… Continua »


Anno nuovo, stessi rischi a sostegno dell’oro

-

Durante le festività del Ringraziamento, il tentativo fatto dagli speculatori allo scoperto di portare il prezzo dell’oro al di sotto della soglia tecnicamente importante di 1.800 dollari l’oncia è fallito. Il 1° dicembre, infatti, l’oro è rimbalzato a 1.815 dollari l’oncia guadagnando 121,41 dollari (6,8%) e ha chiuso il mese… Continua »